Ristoranti e quarantena: come e cosa comunicare durante la crisi

Ristoranti e quarantena: come e cosa comunicare durante la crisi

Per tanti imprenditori è sicuramente un momento molto delicato.

A livello di comunicazione è difficile capire come muoversi.

Sono 3 in generale le situazioni che si stanno verificando:

1 – chi ha già adattato la comunicazione del proprio business

2 – chi comunica come se non stesse accadendo nulla

3 – chi ha smesso del tutto di comunicare perché non sa cosa dire

Qualsiasi sia la situazione in cui ti trovi, se hai un’attività nel campo della ristorazione, questo articolo è per te.

Voglio darti qualche consiglio su come sfruttare al meglio la comunicazione per avvicinare le persone al tuo business e gettare le basi per ripartire al massimo quando tutto passerà.

Iniziamo subito!

Ristoranti e quarantena: come e cosa comunicare

La prima cosa che voglio dirti è: non sparire!

È vero, i tuoi clienti non possono venire a mangiare nel tuo locale e forse non hai neanche la possibilità di effettuare spedizioni.

Questo non significa però che tu non possa rafforzare l’immagine della tua attività e prepararti a ripartire alla grande.

Molti tuoi concorrenti sono semplicemente scappati dai social perché non sanno cosa dire e come adattare la loro comunicazione.

Se riuscirai ad evitare questo errore ne raccoglierai i frutti, garantito!

Tieni bene a mente che la maggior parte delle persone in questo periodo trascorre ancora più tempo del solito online.

Si stima che su Facebook questo tempo sia cresciuto di circa il 70% dall’inizio della quarantena.

In parallelo a questo aumento c’è stata invece una diminuzione delle aziende che stanno investendo in pubblicità.

Questo significa meno bombardamenti pubblicitari, nuove opportunità per te (te ne parlo meglio tra poco) e soprattutto più attenzione disponibile.

Il mio consiglio è quindi di sfruttare l’occasione e creare contenuti per prendere un po’ di quell’attenzione.

Più spesso finirai sotto gli occhi di tuoi potenziali clienti, più è probabile che quando questa situazione passerà si ricorderanno di te.

Pensaci.

Quando finalmente potranno tornare a concedersi una bella cena fuori, gli verrà in mente chi è sparito dai loro radar per settimane oppure chi gli ha fatto compagnia con contenuti utili e interessanti?

Nella difficoltà del momento c’è la possibilità di seminare per il futuro del tuo locale.

Ma cosa pubblicare?

Ecco 8 spunti utili (più un bonus):

1 – condividi ricette semplici e veloci da fare

Sforzati nell’utilizzare ingredienti che la maggior parte delle persone può avere in casa, senza bisogno che debbano uscire per cercarli.

Semplificagli la vita con gusto.

2 – realizza insieme a chi ti segue dei piatti che si trovano sul tuo menù

Puoi organizzarti con i tuoi chef per far realizzare a casa le vostre ricette, magari le più popolari (ovviamente senza svelare i vostri segreti o ingredienti magici).

Se ne avete la voglia e le competenze potete realizzare dei video tutorial o, soluzione rapida e ancora più coinvolgente, potete organizzare delle dirette.

Pubblica un post in cui annunci la data, l’ora, il piatto che realizzerete e gli ingredienti di cui avranno bisogno.

Così potrete cucinare tutti in contemporanea.

Immagina quanto può aiutare a creare una relazione un evento del genere.

3 – organizza dei workshop online divisi per argomento

Puoi farlo sempre in diretta per dare anche la possibilità a chi si collegherà di fare le proprie domande.

Potresti organizzarne su mille argomenti: pasta fresca, risotti, condimenti, creme, pizza fatta in casa, dolci.

Con il lavoro che fai non avrai problemi a trovare temi di cui parlare.

4 – racconta come scegliete le vostre materie prime

Dedichi molta attenzione alla selezione delle materie prime per i tuoi piatti?

Comunicalo!

È un’informazione che farà piacere a molte persone e anche il solo farlo sapere potrebbe differenziarti dai tuoi concorrenti.

5 – racconta la storia di come è nata la tua attività e del perché

Hai fatto un viaggio all’estero che ti ha acceso una lampadina per il tuo ristorante?

Dopo anni di gavetta nelle cucine o come cameriere ne avevi abbastanza?

Hai iniziato con un furgoncino di street food prima di prendere un locale?

Tutti i locali in cui mangiavi non ti soddisfacevano per la loro bassa qualità?

A tutti noi piacciono le storie, racconta la tua e quella del tuo locale.

6 – presenta lo staff

Dare un volto umano ad un’attività fa entrare molto più in empatia.

Pubblica dei brevi post in cui ogni membro del tuo staff si racconta.

Come è arrivato a fare quel lavoro?
Che esperienza ha?
Cosa gli piace del lavorare nel tuo locale?
Che passioni ha?

7 – prepara dei quiz culinari

Puoi fare delle domande nelle tue storie di Instagram oppure far giocare su Messenger, costruendo un bot con strumenti come ManyChat.

Per le domande puoi spaziare quanto vuoi: dalla regione di origine di un piatto, al nome di alcuni ingredienti particolari, al miglior abbinamento per un vino.

Usa la fantasia.

È semplice, coinvolgente e divertente.

Potresti anche fare un passo in più e prevedere dei premi per chi risponde correttamente alle domande.

Ti parlo meglio di premi nel prossimo punto…

8 – proponi delle sfide

Aiuta chi ti segue a sconfiggere la noia.

Sfidali.

Pubblica la foto di un tuo piatto, spiega gli ingredienti e invita a rifare la ricetta e a taggarti.

Oppure scegli un ingrediente e sfida le persone a realizzare la loro miglior ricetta con quel protagonista (sempre chiedendo di taggarti).

Oltre a generare tanti contenuti che parlano di te e che potrai ricondividere, questa strategia ti permette di coinvolgere tantissimo le persone.

E non solo in questi giorni.

Prevedi dei premi che potranno riscuotere quando riaprirai.

Per ogni sfida potresti decidere che il tuo staff sceglierà il vincitore, oppure che ricondividerai ogni ricetta in cui vi taggheranno e quella che riceverà più like vincerà.

Come premio potresti dare un coupon che dà diritto ad uno sconto o ad un piatto gratis per quando il tuo locale riaprirà.

Stimolerai la competizione e invoglierai i primi clienti a venirti a trovare appena la tua porta si aprirà di nuovo.

– Bonus –

All’inizio del post ti ho parlato di un’opportunità per te data dal minor numero di aziende che stanno investendo in questo momento in pubblicità sui social.

È arrivato il momento di parlarne.

Dopo essermi confrontato con alcuni colleghi e aver analizzato diverse campagne di miei clienti e non, è emerso un dato importante.

In questo momento su Facebook e Instagram ottenere buoni risultati con le campagne pubblicitarie costa molto meno del solito (si parla anche di un 50% in meno a volte).

La competizione è scesa, il tempo speso dalle persone sulla piattaforma è aumentato.

Se hai la possibilità di investire anche semplicemente 3 o 5€ al giorno in pubblicità va più che bene.

Questa pubblicità servirà a far vedere i tuoi contenuti a più persone.

Ma non a persone qualsiasi, se hai un ristorante a Roma sarà piuttosto inutile far vedere le tue ricette a chi vive a Torino.

Sì, in questi giorni potrebbe seguirti con piacere, ma è piuttosto improbabile che diventerà tuo cliente.

Grazie al Business Manager (la piattaforma pubblicitaria di Facebook) potrai andare ad intercettare solo le persone che vivono nelle vicinanze del tuo locale.

Potrai ad esempio decidere di far vedere i tuoi contenuti a chi vive nel raggio di 10 km da dove si trova.

Questo è fantastico perché potrai finire spesso sotto gli occhi di persone che saranno molto più disposte a venire a mangiare da te.

In più potrai crearti un database di persone che hanno dimostrato interesse nei tuoi contenuti.

Cosa potrai farci con quel database?

Beh, quando riaprirai potrai dire a Facebook:

“Caro Facebook, fai vedere il post che annuncia la riapertura e la promozione speciale a tutti quelli che nell’ultimo mese hanno interagito con i miei contenuti”.

In pratica grazie ai contenuti pubblicati e sponsorizzati hai preparato un pubblico che potenzialmente sarà interessato a venirti a trovare.

È una piccola strategia che potrà darti grandi soddisfazioni.

Se poi stai già effettuando consegne a domicilio, farlo sapere alle persone della zona potrà darti benefici immediati facendoti arrivare più ordini.

Bene, per questo articolo direi che è tutto.

Se ti va facci sapere come ti stai organizzando a livello di comunicazione in questo periodo.

E se vuoi una mano per impostare le campagne pubblicitarie, noi siamo qui.

Ti basta cliccare qui sotto per prenotare una prima chiamata gratuita con noi.

Un abbraccio,

Riccardo.

Ci prendiamo un caffè virtuale?

Clicca il pulsante qui sotto e raccontaci il tuo progetto:

Ti è piaciuto il post? Condividilo con i tuoi amici:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Riccardo
Riccardo
Armonia per me è la parola chiave. È per vivere in armonia con animali e natura che il mio stile di vita è vegano già da diversi anni.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Hai i valori giusti per lavorare con noi?

Hai i valori giusti per lavorare con noi?

Selezioniamo con cura i progetti su cui lavoriamo. Se ti rispecchi nei nostri valori e vuoi costruire la tua tribù clicca qui sotto per contattarci.