Intervista Pangea Food Srl

Chi c’è dietro il Gondino? Intervista a Monia di Pangea Food

“Ma davvero è pecorino sostenibile?”

“Bene, allora ne devo prendere un paio di chili perché è raro trovare formaggi così buoni”.

Queste sono le parole di mio suocero onnivoro dopo avergli fatto assaggiare un piatto di pasta vegan con sgrattugiata di Gondino.

Questo formaggio vegetale è una icona nel mondo vegan sia in Italia che all’estero.

Ho avuto il piacere di fare due chiacchiere con Monia, co-founder di Pangea Food (l’azienda che produce il magico formaggio 100% vegetale).

Parliamo di business.

Chi sei e di cosa ti occupi? 

Sono Monia Colinelli e con altri soci nel 2015  ho fondato Pangea Food, un’azienda che produce alternative vegetali al formaggio.

Pangea Food formaggi freschi

Come e perché è nata Pangea Food?

Io, mio fratello Luciano e la nostra sorella acquisita Lisa siamo vegetariani da 20 anni e vegani da 10. 

Quello che più mancava sul mercato, soprattutto 10 anni fa, erano proprio dei formaggi vegetali di qualità. Appassionati di cucina, abbiamo inizialmente aperto il primo ristorante totalmente vegan in Italia, nel 2009 e nella nostra cucina sono iniziati gli esperimenti. 

Quello che avevamo creato, piaceva e così abbiamo fatto il salto nel buio e ci siamo imbarcati in quest’avventura folle!

Abbiamo messo insieme le nostre diverse conoscenze (io sono biologa, Luciano è  cuoco, Lisa lavora in amministrazione), trovati altri 2 soci, Francesca e Daniele e, dopo 3 anni di lavoro febbrile e milioni di problemi, alla fine è nata Pangea Food.

Team di Pangea Food SRL

Quali benefici portano i tuoi formaggi vegetali?

I nostri prodotti sono 100% vegetali ed utilizziamo ingredienti da agricoltura biologica.

Per quanto ci siano molti aspetti da migliorare, che sfuggono al nostro controllo, sicuramente i nostri formaggi-veg hanno un impatto ambientale molto ridotto rispetto ai corrispettivi di origine animale…per non parlare di infinite sofferenze e morti risparmiate a meravigliosi esseri senzienti, quali sono i cosiddetti animali da latte.

Che ruolo gioca la comunicazione online per Pangea Food?

Il web e i social ci hanno aiutato moltissimo a crescere e farci conoscere.

Il passaparola di chi ci ha apprezzati, ha generato un tam-tam tale, che in 5 anni, senza aver mai fatto una fiera, siamo arrivati ad esportare in molti paesi europei.

Quali sono le più grandi sfide che hai affrontato?

Le sfide e i problemi da affrontare sono all’ordine del giorno. In Italia fondare e far funzionare un’azienda alimentare da zero, senza essere finanziariamente coperti,  è un’impresa titanica, tra mille cavilli burocratici e una tassazione da spezzare le gambe.

Siamo arrivati fin qui solo grazie ad una fortissima intesa tra noi 3, che mai dubitiamo l’uno dell’altro,  grazie alla voglia di fare qualcosa di “buono” per il pianeta e i suoi abitanti,  al di là del pur fondamentale guadagno.

Grazie anche a chi, nei momenti più bui, ha creduto in noi: i nostri amici; le nostre famiglie; Francesca e Daniele, che si sono fidati dei miei conti; le nostre commercialiste, le più affidabili del mondo; e i nostri amici a 4 zampe…iniezioni di energia pura, che hanno supportato ogni giornata storta con  le loro code felici, felici solo di essere con noi, qui e ora, ovunque fosse il qui, qualunque fosse l’ora.

Qual è secondo te l’elemento più importante per il successo di un business etico e sostenibile?

Un business che funzioni, è un business come tutti gli altri, anche se etico e sostenibile. Il che significa che per avere un futuro deve essere rigorosamente pianificato.

Se anche quello che ci guida è l’etica, in tutte le nostre scelte, dagli ingredienti, al packaging, al personale, i conti devono comunque tornare. O il sogno finisce e con esso ogni possibilità di fare qualcosa di buono.

Quindi direi che ci vogliono cuore e coraggio, senza i quali non si vola, ma anche tanta testa,  perchè quel volo duri.

Pangea Food specialità dal gondino

E poi arriva il Covid-19.

Che impatto ha avuto il Covid-19 (e i conseguenti lockdown) sul business di Pangea Food?

La nostra è un’attività alimentare, per noi non ci sono state grandissimi problemi, a parte il rallentamento di vari progetti e un calo di fatturato per un paio di mesi durante il primo lockdown.

Come ti stai preparando per il 2021?

Abbiamo così tanti progetti e così tante cose in ballo…nuovi prodotti, nuovi mercati, ampliamento della produzione….il 2021 non basterà 🙂  !

Andiamo sul personale

Raccontaci un tuo fallimento

I primissimi prodotti che avevamo ideato…erano buonissimi, ma non sono riusciti a superare la prova “produzione fuori dalla cucina di casa”.

Diciamo che di lì in poi abbiamo capito che fare le cose in grande non ha niente a che vedere con quello che si fa in una padella.

Se dovessi fare tutto da capo, c’è qualcosa che faresti diversamente?

Sostanzialmente direi di no, ogni passo, per quanto doloroso, è stato necessario.

Facciamo i grandi ora.

Cos’è il successo per te Monia?

Essere amata dai miei amici nonostante le mie innumerevoli  imperfezioni…vuol dire che sono riuscita a far pendere la bilancia dalla parte giusta, nonostante tutto.

E fare un ragù a prova di onnivoro, ovviamente 🙂

Che progetti hai per il futuro?

Il mio sogno è fondare una onlus collegata a Pangea, che possa sfruttare la nostra “affidabilità” e visibilità, per raccogliere e donare fondi da devolvere ai più lodevoli progetti  nel mondo, a cura di chi non si può proteggere da solo, quindi animali, bambini, disabili, anziani. 

Sosteniamo già, nel nostro piccolo, molte associazioni.

Pangea Food Gondino

Noi ti definiamo un Eroe del pianeta. Ti rispecchi in questa definizione?

Per carità, no! Faccio quello che sono in grado di fare, per quanto poco possa essere, ma non è eroismo, è dovere.

Vuoi lasciare un messaggio a chi aspira a diventare un Eroe del pianeta?

Non giratevi mai dall’altra parte, per quanto poco sia il vostro potere, fate tutto quello che riuscite, anche se è solo una goccia in un mare di cose storte. 

Se il cuore vi dice che qualcosa è sbagliato, se il diritto ad una vita libera e dignitosa di chiunque, animale o umano,  è calpestato, gridatelo, schieratevi, senza mezzi termini, agite.

Forse non sarete Eroi, ma sarete Uomini.

Dove vi troviamo?

Siamo ad Arezzo in Ponte alla Chiassa 151/C ma su internet ci trovate:

Ci prendiamo un caffè virtuale?

Clicca il pulsante qui sotto e raccontaci il tuo progetto:

Ti è piaciuto il post? Condividilo con i tuoi amici:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Valerio
Valerio
Sono Valerio, un classe ’86, vivo la mia vita in modo consapevole e vegan. Ho scelto di non consumare prodotti di origine animale per evitare inutili sofferenze e per avere un impatto positivo sull'ambiente. Oggi voglio usare le mie competenze di funnel marketing per avere un impatto ancora più grande e aiutare business etici e sostenibili a crescere sempre più.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Hai i valori giusti per lavorare con noi?

Hai i valori giusti per lavorare con noi?

Selezioniamo con cura i progetti su cui lavoriamo. Se ti rispecchi nei nostri valori e vuoi costruire la tua tribù clicca qui sotto per contattarci.